Pagine

venerdì 2 ottobre 2009

Cake sottovuoto con cioccolato e cocco

Il metodo di cottura sottovuoto, è stata per quanto mi riguarda una scoperta sensazionale, anche se questo metodo che in Germania sembra essere conosciuto da anni.
L'idea di aver sempre pronto un dolcetto, e tirarlo fuori senza dover aspettare che scongeli e mantenendo inalterate le sue caratteristiche iniziali, è davvero trooooppppo bello.
Sono l' ideale per la merenda, la colazione, alla fine di un pranzo, oppure da tirare fuori se arriva un ospite inatteso oppure, come regalo, da inserire in un bel cestino natalizio ;-) visto che ci avviciniamo al Natale!!!!
Questo metodo davvero entusiasmante l'ho visto su coquinaria e l'autrice del post è MarinaB.
Indispensabile per la preparazione di questo dolce, è il vasetto; che d'essere svasato, più largo sopra e più stretto sotto, questo per permettere di poter sformare il dolce senza difficoltà.
I vasetti migliori sono quelle della Weck, ma io non ho resistito e ho provato subito con quello che avevo in casa: i vasetti che vanno bene per questo dolce, e che magari vi ritrovate in casa senza acquistarne immediatamente dei nuovi, sono quelli della marmellata "Bonne Maman", "Esselunga";( che sono quelli che ho utilizzato io); e "Zuegg".
Inoltre, ho comprato da Dmail dei barattolini piccoli, che sformano delle tortine più piccole, tipo muffin, ma hanno lo svantaggio che non si capisce se è entrato il sottovuoto, perchè non fanno "click"!
Le Tortine si dovrebbero conservare anche 6 mesi, MarinaB non è mai andata oltre i 3 mesi, ed io li ho fatti 1 settimana fa.....quindi non so effettivamente quanto durano!!!
Qui potete vedere un video tedesco, per capire meglio il procedimento.
Si possono preparare diversi tipi di torte: tipo ciambelloni, plumcake, torta dei 7 vasetti, etc. ma io vorrei provare anche con gli impasti lievitati ;-)
Per la preparazione del dolce, si procede come al solito e poi si trasferisce il composto direttamente dentro i vasetti, precedentemente imburrati ed infarinati; e si riempono per metà, facendo attenzione a non sporcare il bordo dei barattoli, poi si mettono al forno e si chiudono subito con il coperchio, così il calore crea il sottovuoto.

Cake al cioccolato e cocco da "Più Dolci" di Luglio e Agosto 2009

Ingredienti per 3 vasetti grandi + 2 piccoli oppure uno stampo da plum cake:
160 g. farina
50 g. fecola
120 g. zucchero
100 g. burro
30 g. latte
60 g. yogurt
80 g. uova (circa 2 uova piccole)
8 g. lievito (1/2 bustina)
20 g. farina di cocco (al posto del cocco si possono mettere 2 cucchiaini di caffè solubile, oppure orzo solubile)
50 g. cioccolato fondente tritato (io ne ho messo 80 g.)
1 pizzico sale

Montare bene il burro con lo zucchero finchè diventa morbido e cremoso, quindi aggiungere le uova sbattute in maniera graduale, quindi aggiungere il latte mescolato con lo yogurt a temperatura ambiente.
Setacciare anche la farina mescolata alla fecola e al lievito e aggiungerla al composto insieme al sale.
Quando il composto e ben amalgamato, unire anche la farina di cocco(oppure caffè, orzo etc.) ed il cioccolato tritato.
Versare l'impasto nei vasetti precedentemente imburrati ed infarinati.
Riempire i vasetti a metà, perchè, se si mette troppo impasto, poi non chiudono.
Infornare a 180°e far cuocere per circa 30 minuti.
Appena si tolgono dal forno vanno chiusi con i tappi, in modo che poi raffreddando entrino "sottovuoto".
Trasferire su una gratella e far raffreddare, quindi conservare in dispensa.

21 commenti:

soleluna ha detto...

Magnifico questo sistema...mi incuriosisce parecchio grazie per averlo fatto conoscere felice weekend Luisa

Federica ha detto...

ma è davvero interessante questo metodo!! e vedo che il risultato è ottimo!

manu e silvia ha detto...

Ma dai..che idea particolare! son simpaticissimi poi da servire!!
questo mix di cocco e cioccolato è davvero invitante!
un bacione

Micaela ha detto...

Luciana che dire, sei geniale!!! oggi stesso voglio provarli... un bacione.

Claudia ha detto...

Che sistema particolarissimo!!!!! ammazza!!!! complimenti.. bacioni cara e buon w.e. :-)

Valentina ha detto...

Ho un premio per te!

Maurina ha detto...

Luciana!! Ogni tanto faccio una scappatina su Coquinaria a curiosare, ma sai che questa mi era proprio sfuggita??? Idea bellissima e meno male che l'hai riportata qui sul tuo blog!! Grazie

Betty ha detto...

ma è ME RA VI GLIO SISSIMA questa ricetta, copio subito e provo! ;-)
grazie mille e buon fine settimana.

fantasie ha detto...

Che tecnica meravigliosa, da provare sicuramente... ma non si rompono i vasetti?

germana ha detto...

una idea magnifica!davvero e chi lo sapeva che anche i dolci si potevano fare sottovuoto! grazie mille

Libri e Cannella ha detto...

Bellissimo questo metodo!! Proprio non conoscevo...ora me lo studio bene, vado a vedermi anche il video e poi sai che produzione?? :)

unika ha detto...

è magnifico ma troppo complicato per me:-) un bacio
Annamaria

FairySkull ha detto...

questo post mi era sfuggito, ma e' una cosa splendida !!!

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Fantastico! la prossima volta che vo in germania mi metto alla ricerca di questi vasetti! Buon fine settimana Laura

Gunther ha detto...

complimenti l'ho trovata un idea veramente molto ma molto simpatica

clamilla ha detto...

Caspita! Ma è davvero incredibile! Non avrei mai immaginato si potesse addirittura cuocerci dentro ai vasetti di vetro...grazie per la dritta!
Marty

Mammazan ha detto...

Sono andata a vedermi il video tedesco e anche se non ho capito nulla del parlato era così chiaro che non lasciava dubbi.
Pensavo si trattasse di un altro sottovuoto, mi hanno regalato la macchinetta, ma temevo, e a ragione, che mi appiattisse il preparato..
Grazie carissima sei stata preziosa!!!
Dimenticavo: bellisssimo il tuo cake!!!

annamaria ha detto...

BELLISSIMA!!, IL COCCO LO ADORO, GRAZIE PER I DETTAGLI PROVERO' ANCH'IO GRAZIE ANNAMARIA

ricettina ha detto...

Questo post mi era sfuggito, ma è un'idea fantastica!!!!

Anonimo ha detto...

grazie per la condivisione e complimenti per il blog! Domanda: se si usano i vasetti della marmellata comuni da te suggeriti ... posso usare tranquillamente anche il loro coperchio originale, dunque, senza timori per il sottovuoto?
Grazie ancora,
M.

Luciana ha detto...

Se i coperchi sono nuovi puoi utilizzare tranquillamente i coperchi originali, il sottovuoto entra sicuramente, grazie per i complimenti :)