Pagine

domenica 30 novembre 2008

Pesche brioche dolci


Con queste "pesche" dolci vi voglio augurare una buona domenica e spero che siano di vostro gradimento, come lo sono per me: per me rappresentano le brioche dei mie ricordi.
Sono le brioche che si fanno in Sardegna, che si mangiano a colazione, e che quando ero bambina ne mangiavo tante e le adoravo!
Ero anni che non le mangiavo così buone, perchè di solito, quando vado in estate, non si fanno tanti dolci con la crema, per via del caldo, e magari riesci a trovarle in panetteria o al supermercato, ma non è la stessa cosa di quelle comprate in pasticceria :-(
Qui a Milano non si trovano, ma la voglia di mangiarle era tanta e allora dopo aver trovato la ricetta, ho deciso di provarle!!!
Sono rimasta molto soddisfata, sono morbide, cremose e profumate dal liquore alchermes, che mi ricorda tanto la mia infanzia :-)
La ricetta è del mio conterraneo Roberto Murgia e l'ho trovata nel suo blog My Art

Ingredienti:
300 g. di farina 00
200 g. di fanina manitoba
1 tuorlo e un uovo intero
70 g. di zucchero
60 g. di burro
30 g. di lievito di birra
100 g. di latte
75 g. di acqua (io ne ho messo 60 g.)
8 g. sale
essenza di limone e vanillina
Per la crema:
3 tuorli
500 ml di latte
la scorza di un limone
120 g. di zucchero
60 g. di farina
Per la bagna:
250 g. di acqua
125 g. di zucchero
Alchermes

Procedimento:
Mettere nella planetaria la farina, lo zucchero, il latte, l'uovo intero ed il tuorlo, il burro morbido, una parte d' acqua in cui avremo sciolto il lievito, aggiungere l'acqua piano piano perchè potrebbe non servire tutta. Per ultimo unire il sale.
Lavorare a velocità 1 aumentando dopo alcuni minuti a 3 per10 minuti circa.
Prelevare l'impasto dall'impastatrice e lavorarlo un pò a mano. la pasta dovrà risultare elastica. Lasciate riposare l'impasto per 15 minuti circa.
Prendere l'impasto e dividerla in pezzi, formare delle palline, io le ho fatte da 50 g. ciascuna. Prima della lievitazione
Metterle a lievitare in una teglia ben distanziate fino al raddoppio.

Nel frattempo preparate la crema pasticcera lavorando i tuorli con lo zucchero.
A parte mettete a scaldare il latte con la scorza di limone. Aggiungere poi al composto di uova la farina e successivamente il latte caldo mescolando per evitare che si formino grumi. Cuocere a fuoco lento finchè non rapprende.

Preparare anche la bagna: mettere a bollire l'acqua con lo zucchero e far bollire per alcuni minuti. Lasciare raffreddare. Quando lo sciroppo è freddo versateci dentro dell'alchermes a piacimento, io ne ho messo una tazzina e mezzo, perchè non le volevo troppo liquorose, ma se si vogliono più colorate è meglio metterne di più.

Una volta che le"pesche" sono lievitate del doppio del volume cuocere in forno caldo a 180 ° per circa 12-15 minuti le pesche, controllando la colorazione.
Sfornare e far raffreddare.
Riempite con la crema un tasca da pasticcere con beccuccio liscio e farcirle premendo alla base le mezze pesche, riempendole leggermente di crema.
Prendere le mezze pesche ad una ad una e tuffarle nella bagna in modo che bagnino la superficie, e metterle da parte.

Passate successivamente le mezze pesche pronte, nello zucchero semolato e poi unitele a due a due con altra crema.
Poggiate successivamente sul pirottino e servire.



Le mie note: il lievito secondo me si può dimunuire nella stagione calda, ma ora con il freddo che fa, ci voleva tutto, ma non dava fastidio al gusto.
La prossima volta, vorrei comunque provare a diminuire la quantità di lievito: impastare la notte, per poi farle la mattina!
Poi vi informerò delle eventuali prove o modifiche!
La bagna mi è avanzata, vi consiglio di colorarne con l'alchermes la metà e poi, eventualmente, aggiungere altro sciroppo di zucchero, solo se occorre!
Con queste dosi sono venute, 16 palline del peso di 50 g, e 8 pesche finite!
Nella ricetta originale non c'era scritta la quantità di sale, io ne ho messo 8 g. che ho aggiunto alla ricetta!

24 commenti:

Claudia ha detto...

Conconrdo con te che sono davevro buone!!!! ti sono venute perfettamente! mi hai fatto venire un languorino! buona domenica anche a te :-)

Luca and Sabrina ha detto...

A te smuovono ricordi queste pesche, per me invece rappresentano una delle tentazioni più forti, credimi se ti dico che non smetterei mai di mangiarne e sai che non ho mai provato a farmele da me? Mi copio subito la ricetta, perchè è cosa preziosissima! Anche Luca le adora e quando ho voglia di qualcosa di dolce e sfizioso sa cosa ho in mente!
Baci da Sabrina&Luca

Tittina ha detto...

ciao Luciana che belle che sono!!!..io di solito le faccio con la pasta biscotto, ma voglio provare queste lievitate che devono essere deliziose..buona domenica sera..un bacio Tittina

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Ma guarda che delizia !!!! Mi garbano tanto eppure non mi ci sono mai cimentata a prepararle! Buona serata Laura

princicci ha detto...

meravigliose...le ho mangiate da nonna teresa...una settimana fa!!!!!!sono uniche!!!!baci claudia

Mary ha detto...

bellissimi sono i miei preferiti . vorrei provare questa ricetta perchè mi piace come ti sono venute ..brava!

"Ladiko" ha detto...

Anche per me sono legate a dei dolci ricordi di tanti anni fà. Contraccambio i saluti e a questo punto, vista l'ora tarda, ti auguro un buon inizio settimana. Ciao

Maurina ha detto...

Belle veramente! e chissa' che buone...

Onde99 ha detto...

Ti sono venute perfette! Le mie si erano indegnamente sedute e invece delle pesche avevo fatto le sogliole! Le tue sono bellissime!

manu e silvia ha detto...

Ma sai che non le abbiamo mai assaggiate! Però sembrano davvero buonissime!! Fanno una voglia...
bacioni

Micaela ha detto...

Che buoneee!!! Se le vedesse mia mamma….. devo provare a farle!!! Un bacione e buon lunedì!

Luciana ha detto...

@ Claudia: grazieeee, e si sono davvero buone da provare!

@ Luca e Sabrina: grazieeee, anche per me è stata la prima volta che me li ho preparati da me, e devo dire che ne è valsa la pena, provali Sabry, Luca sarà contento ;-)

@ Tittina: grazieee, hai ragione anch'io ho sempre trovato ricette con la pasta biscotto, ma queste sono un'altra cosa...sono proprio delle brioche!

@ L'antro dell'alchimista: hai ragione Laura, sono una delizia, anch'io non mi ero mai cimentata, mi sembravano più difficili, poi ho deciso di provare, e sono rimasta soddisfatta!

@ Princicci: grazie, è vero sono uniche, saluta la nonna Teresa :-)

@ Mary: grazieee, provale non ti pentirai ;-)

@ Ladiko: ciao Raffa, anche per te sono legate a ricordi lontani, e quindi hanno sapori ancora più belli!
Grazie sei sempre molto carina, buona settimana anche a te :-)

@ Maurina: grazie Mauri, un bacio!

@ Onde: grazie, riprovale vedrai che queste non si siedono :-)

@ Manu e Silvia: e allora è arrivata l'ora di assaggiarle!

@ Micaela: accontenta la mamma, preparagliele, e poi le fai una bella sorpresa! Un bacio anche a te!

Grazie a tutti di essere passati qui, vi auguro buona settimana :-)
Bacioni :-*

MANUELA ha detto...

Non le ho mai mangiate, per cominciare proverò quelle del super se sono nelle ie corde sicuramente sperimento le tue..
Baciotti

dario ha detto...

ti sono venute benissimo!!!!!!
bravissima!!!!!
(nè è avanzata una?????.....^__*)

ciaooooo e buona settimana!!!

unika ha detto...

che buone queste pesche:-)
Annamaria

Matteo ha detto...

Mamma che buone, mi ricordano la mia infanzia quando la mia nonnina me le preparava, a volte anche con la nutella...

soleluna ha detto...

Complimenti! hai ragione anche a me hanno rispolverati dei ricordi d'infanzia....se non sbaglio c'era una marca di dolciumi che li faceva....ne ero ghiotta da bambina....buona settimana

Luciana ha detto...

Oh finalmente riesco a stare un attimo al pc; scusate se non sono molto presente nè nei vostri blog, nè nel mio, ma è un periodaccio!!!

@ Manuela: se le provi, dimmi come sono ;-)

@ Dario: grazieee, ne ho ancora una nel congelatore, vuoi favorire? Buona settimana anche a te!

@ Unika: grazieee cara :-)

@ Matteo: che buone devono essere alla nutella, bravissima la nonna :-)

@ Soleluna: grazieee, non conosco quelle confezionate perchè ho sempre mangiato quelle del fornaio o di pasticceria ;-)

Buona settimana a tutti e grazie per i commenti:-)

FairySkull ha detto...

Che buone prima o poi le provo anche io !! Ciao !!

Chiara ha detto...

una vera delizia!!
sono fatte ad opera d'arte!complimenti!!!
dalle mie parti (Marche) sono un dolce tipico di carnevale
ciao ciao

Dolcetto ha detto...

Ma sai che è una vita che voglio provarle ma sono sempre troppo pigra? Le tue sono bellissime... posso approfittarne? ;D

muffin girl ha detto...

queste pesche sono pazzesche, mi ispirano un sacco! complimenti!

ricettina ha detto...

Sei bravissima, queste pesche dolci mi fanno venire una voglia di addentare lo schermooo!!! Sto facendo il tuo pancarrè con la mdp, poi ti faccio sapere...baciotti!!!

Anonimo ha detto...

Finalmente le vere pesche dolci sarde in Brianza! Le ho fatte ieri seguendo la tua ricetta e sono venute belle e buonissimissime!
Grazieeeeee