Pagine

martedì 2 settembre 2008

Savoiardi

Sono dei biscotti morbidissimi e leggeri, si chiamano anche pistoccus de caffè, perchè appunto si mangiano accompagnando il caffè o come piacciono a me, il caffè-latte!
Io sono sarda e questi rappresentano per me i biscotti dell'infanzia, quelli che mangiavi quando eri inappetente o influenzato, quelli sempre presenti alle comunioni, cresime, matrimoni e feste varie!
Sono veramente buonissimi e adatti a tutti, grandi e piccini.
Le dosi della ricetta originale, le ho divise per 3.
Consiglio di provare con queste dosi, se è la prima volta che si fanno; perchè l'impasto tende a smontarsi facilmente.Tra parentesi in rosso ci sono le dosi, che ho utilizzato io!
La ricetta è di Pinella
Ingredienti:
12 tuorli (4)
1 uovo intero (1 piccolo)
250 zucchero (83,33)
500 farina (166,666)
50 fecola (16,666)
1 bicchierino di carta d'acqua (2 cucchiai circa)
1 succo limone (1/3 di 1 limone)
12 albumi (4)
150 zucchero (50)

E' opportuno avere un forno ventilato senza mettere in funzione la griglia riscaldante superiore e inferiore, ed usarlo ad una temp. di 160°C, e mettere uno spessore nel portello in modo da tenerlo leggerissimamente aperto.
Sistemare in una ciotola (meglio se hai un'impastatrice tipo Kenwood) 1 uovo intero e gli altri tuorli da 65-70 gr l'uno e montarli a spuma con lo zucchero semolato.
A metà montatura aggiungere un bicchierino di carta pieno(io ho messo 2 cucchiai) di acqua e continuare a lavorare finche' il composto scrive. Aggiungere la scorza grattugiata di limone;
la farina setacciata insieme alla fecola, senza smontare il composto, dall'alto verso il basso.
Monta a neve sodissima gli albumi insieme ai 50 g. di zucchero semolato, aggiungendo lo zucchero non tutto in una volta. Quando sta iniziando a montare, versa il succo di un limone (io ho usato 1/3 di limone).
Mi raccomando: questo e' il passaggio determinante. Gli albumi devono essere durissimi. Con molta velocita' versare il composto di tuorli montati direttamente sopra gli albumi e rimescolare con delicatezza, sempre dall'alto verso il basso.
Non rimescolare troppo e non preoccuparsi se, si vedono delle palline di albume non mescolato. Prendere una sac a' poche con un beccuccio liscio da 20 e spremere tanti bastoncini su una teglia rivestita di carta da forno.
Spolverizzare con abbondantissimo zucchero al velo, far riposare 10-15 min ; poi bagnarsi le dita sotto il rubinetto e spruzzare sopra i biscotti delle goccioline d'acqua scuotendo le mani sopra. Far riposare ancora per 5 min. e poi infornare per 20 minuti.
A fine cottura i biscotti avranno delle bollicine sulla superficie.

9 commenti:

panettona ha detto...

ciao, grazie della visita e complimenti per il blog!!!
ps
ottimi i tuoi savoiardi, non li ho mai fatti, ho salvato la tua ricetta ;)
a presto!

soleluna ha detto...

Devono essere buonissimi questi savoiardi, ma sono facili da fare? Leggendo mi sembrano un tantino complicati, comunque sei bravissima i tuoi dolci sono sempre favolosi ciao

michela ha detto...

Copio subito perchè piacciono tanto ai miei bimbetti..provo anche tua versione.

LUCIANA ha detto...

@ Panettona: grazie a te per i complimenti e per la visita, provali sono propio buoni!

@ Soleluna: Grazie per i complimenti.
Non sono difficili da fare, l'unica difficoltà è che si potrebbe smontare il composto, però con queste dosi è più difficile che succeda, perchè il composto è ridotto! Anche per me era la prima volta che li facevo, e avevo paura proprio di questo "incidente" e ho ridotto le dosi.
La prossima volta aumenterò, e vedremo come va!!!!

@ Michela: provali, ai bambini piacciono tanto!

Ciao un bacione a tutte!

Dolcetto ha detto...

Sono perfetti, meglio che quelli da pasticceria, bravissima!

"Ladiko" ha detto...

Ti faccio una proposta: passi da me sul blog, ti offro un caffè all'Italiana, tu porti i savoiardi e intanto ritiri il premio. Ciao buona giornata

sweetcook ha detto...

Buoni!!Anche in Sicilia, dalle mie parti ci sono e ne vado matta, ma solo per quelli freschi e morbidi perchè, almeno quelli a ci mi riferisco io, diventano secchi subito:-/
Complimenti:-)

LUCIANA ha detto...

@ Dolcetto: grazie mille, sei molto gentile!

@ Ladiko: accetto volentieri il tuo invito a prendere un caffè, io porto i biscotti, e magari qualche altro pasticcetto!!!
Grazie mille anche per il premio, veramente molto gradito ed apprezzato!

@ Sweetcook: anche a me piacciono quelli morbidi, freschi e leggeri; ho capito quelli a cui tu ti riferisci, sono secchi e se li bagni nel lette, rimani senza.....;-(

Un bacione a tutte e grazie per la visita!

Ciboulette ha detto...

io i savoiardi li ho sempre e solo usati per il tiramisu', ma questi mi dispiacerebbe nasconderli sotto la crema......mi sembrano una di quelle chimere, tipo il soufflé, ma immagino la soddisfazione...brava!!